il formatore in azienda

 

Il ruolo principale del formatore all’interno di un’azienda riguarda la selezione del personale.

La selezione avviene dopo la fase di reclutamento in cui l’azienda ha fatto sapere all’esterno che è alla ricerca di personale.

Gli strumenti di selezione possono essere molteplici: il primo è il colloquio di selezione il quale è uno strumento di comunicazione a due vie in cui i soggetti si scambiano determinate informazioni attraverso una serie di mezzi.

Un altro strumento è l’intervista la quale può essere ad uno ad uno, “a panel” ovvero un candidato davanti a più persone dell’azienda, in serie o di gruppo.

Vengono utilizzati dei test, il test deve valutare con precisione ciò che si vuole conoscere e questo è uno dei compiti principali del formatore. Non è una cosa per niente semplice! La bontà di un test di selezione si valuta in base alla sua validità ovvero se misura veramente la caratteristica presa in considerazione, attendibilità e fedeltà, un test deve dare una misurazione stabile nel tempo. Un altro criterio è quello della sensibilità perché un test deve far emergere le varie differenze tra i candidati.

Il formatore deve avere delle buone competenze e conoscere al meglio quelle che sono le caratteristiche degli strumenti che ha a disposizione.

Dopo la selezione, l’azienda fa un investimento in quella che è la formazione di coloro che hanno superato la selezione. Questo investimento può essere rischioso in quanto la formazione può diventare “vecchia” prima che ne vengano recuperati i costi, per questo il formatore deve tenersi in costante aggiornamento.

In questa fase di formazione il formatore deve per prima cosa analizzare quelli che sono i fabbisogni e in base a questi determinare gli obiettivi e pianificare l’intero percorso formativo. Si passa poi alla somministrazione del programma di formazione ed infine al monitoraggio e alla valutazione.

Quando si pensa ad un’azienda la figura del formatore non sempre appare tra quelle più importanti, ma ritengo che egli sia fondamentale anche se fa parte del “backstage”. Selezionare il personale ha le sue responsabilità, si può rischiare di assumere la persona sbagliate o non assumere quella giusta..

il formatore in aziendaultima modifica: 2007-12-02T13:35:00+01:00da francesca.v
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “il formatore in azienda

  1. ho letto il tuo blog ed il tema che hai affrontato è molto interessante…penso che la formazione sia indispensabile al giorno d’oggie come scrivi te,non è semplice da capire ed affrontare.
    di conseguenza la figura del formatore è molto importante in ambito aziendale.inoltre,non ti nascondo che questa figura professionale lavorativa mi appassiona molto.

I commenti sono chiusi.